Trapani, Santangelo chiede al Commissario censimento aree verdi

140

“A Trapani adesso bisogna ridare dignità al patrimonio arboreo e agli spazi verdi tutti nessuno escluso”. Così esordisce il portavoce al Senato del M5S Vincenzo Maurizio Santangelo.
Lo stesso, nei mesi scorsi ha seguito la problematica delle Eritrine e del loro abbattimento.
“Come ben sappiamo- scrive Santangelo in una nota- dopo diverse azioni promosse dai cittadini costituitisi in un comitato spontaneo  denominato Pro Eritrine,  lo scorso 7 giugno come da tavolo tecnico presso la Prefettura di Trapani, il Prefetto aveva invitato le parti interessate, a fornire idee e soluzioni meno drastiche, sottolineando che le piante in questione fanno parte della memoria e del patrimonio culturale e storico della citta’,
soprattutto per evitare assolutamente l’abbattimento. Oggi visto che il Comune di Trapani non ha adempiuto al censimento degli alberi monumentali  come previsto dalla Legge n. 10 del 14 gennaio 2013, “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”, visto anche l’atto di interpello emanato dall’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente della Sicilia  – Comando Corpo Forestale, del 25/01/2017, che demanda ai comuni siciliani il censimento delle piante monumentali,  con rilevazione diretta e schedatura, al fine poi di procedere a redigere l’elenco regionale degli alberi monumentali d’Italia gestito centralmente dal Corpo Forestale dello Stato”. Al Senato il portavoce pentastellato Santangelo, ha depositato una interrogazione ai ministri delle politiche agricole alimentari e forestali, dei beni e delle attività culturali e del turismo, dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.
Tra le domande poste nell’interrogazione si chiede ai ministri competenti, se intendano attivarsi, per quanto di competenza, affinché sia sollecitato l’odierno Commissario straordinario dott. Francesco Messineo, nominato a presiedere le attività del Comune di Trapani, ad avviare celermente il censimento delle piante monumentali della città.