Erice, ecco quanto guadagnano gli amministratori

Approvato l’atto deliberativo che stabilisce le indennità di funzione di sindaco, giunta e presidente del consiglio comunale. Nel documento sono state definite le indennità di base ridotte del 10% e le due maggiorazioni del 3 e 2%. La prima “per gli enti che hanno una percentuale di entrate proprie rispetto al totale delle entrate, risultante dall’ultimo conto del bilancio approvato, superiore alla media regionale per fascia demografica”. La seconda maggiorazione “per gli enti la cui spesa corrente pro-capite risultante dall’ultimo conto del bilancio approvato sia superiore alla media regionale per fascia demografica”. I numeri del Comune di Erice consentono le due maggiorazioni. Ce ne sarebbe una terza, del 5%, “per gli enti caratterizzati dai flussi turistici stagionali”, ma non ci sono, al momento, parametri per poter definire la maggiorazione in questione. C’è poi un aspetto discrezionale che dovrà essere valutato in corso d’opera, ossia ogni componente dell’esecutivo dovrà specificare se intende svolgere la propria attività amministrativa a tempo pieno o parziale. Tra le possibilità, quella di mettersi dunque in aspettativa, nelle forme previste dalle norme.

Indennità di funzione di inizio mandato

Sindaco: 2.928,23 euro (indennità lorda mensile), comprensiva della maggiorazione del 3% (83,67 euro) e del 2% (55,78 euro)

Vicesindaco (55% del sindaco): 1.610,58 euro (indennità lorda mensile), comprensiva della maggiorazione del 3% (46,02 euro) e del 2% (30,68 euro)

Assessori: 1.317,74 euro (indennità lorda mensile), comprensiva della maggiorazione del 3% (37,65 euro) e del 2% (25,10 euro)

Presidente del consiglio comunale: 1.317,74 euro (indennità lorda mensile) comprensiva della maggiorazione del 3% (37,65 euro) e del 2% (25,10 euro)

L’amministrazione comunale di Erice è definita dal sindaco Daniela Toscano, dal vicesindaco Angelo Catalano e dagli assessori Gianni Mauro e Gianrosario Simonte.

 

Comments

comments