Erice Casa Santa, centenario dell’Apparizione: Dedicata alla Madonna di Fatima la nuova chiesa

Con un antico e suggestivo rito, venerdì prossimo 13 ottobre, nel centenario delle apparizioni di Fatima (l’ultima proprio il 13 ottobre 1917) il vescovo Pietro Maria Fragnelli dedicherà la nuova chiesa parrocchiale “Nostra signora di Fatima” ad Erice Casa Santa. Il nuovo complesso, inaugurato nel maggio scorso, è stato realizzato con fondi dell’otto per mille alla Chiesa Cattolica e con il generoso contributo dei fedeli. Dopo l’inaugurazione, il rito di dedicazione  che avrà inizio alle ore 19.

La posa della prima pietra per la costruzione del nuovo complesso parrocchiale era stata posta il 13 maggio 2014; i  lavori sono stati realizzati con il contributo dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, insieme alle generose offerte dei fedeli fino all’apertura nel Maggio scorso. La chiesa ed il complesso parrocchiale si sviluppano su un’area di 7.300 mq, tra via Madonna di Fatima e via Marsala, nel comune di Erice, occupando un isolato urbano che era rimasto incompleto da circa 50 anni. «Le pietre della chiesa fatta di mattoni sono cresciute insieme alle pietre vive della parrocchia, ad ognuno di noi – afferma il parroco don Antonino Gerbino nel presentare questo ulteriore momento di un progetto in cui la realtà parrocchiale è impegnata da anni –  Ci apprestiamo a dedicare il complesso parrocchiale e soprattutto la chiesa a “Nostra Signora di Fatima”, nel centenario dell’ultima apparizione della Madonna ai tre pastorelli  con molta emozione e trepidazione. La chiesa e tutto il complesso parrocchiale saranno davvero il fulcro del quartiere, le nuove mura degli edifici che abbiamo costruito saranno per tutti noi  le mura che racchiudono il recinto sacro dove verremo ad adorare il Signore e venerare la Madonna, ma anche quel recinto ideale che racchiuderà le vicende umane della nostra comunità. Ora tutta la parrocchia è chiamata a vitalizzare gli spazi, a sentirli sempre più parte della propria casa, contribuendo per quanto possibile al completamento degli arredi interni e della sistemazione esterna, alle ultime opere essenziali che sono a nostro carico. Sono sicuro che la Provvidenza Divina, attraverso ognuno di voi, non mancherà di venirci incontro e sostenerci, come finora è stato».

Si tratta di cinque edifici distinti: chiesa, uffici parrocchiali, aule per il catechismo, salone parrocchiale e casa canonica. Il complesso è costato nell’insieme poco più di 3 milioni di euro, compresi i luoghi liturgici.