Egiziani pestati, sedicenne resta grave

Fermo immagine

Resta in gravissime condizioni di salute il sedicenne egiziano picchiato selvaggiamente con colpi di mazza alla testa e al corpo a San Cono, nel Catanese, per futili motivi da tre italiani che sono stati arrestati. Altri due suoi connazionali, di 16 e 17 anni, hanno riportato nell’aggressione lesioni giudicate guaribili in 5 giorni. Tre dei ‘picchiatori’ sono stati arrestati da carabinieri grazie a un video registrato col telefonino da una delle vittime.
Il sedicenne è ancora ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Garibaldi-Nesima di Catania. I medici lo hanno sottoposto a “un intervento di svuotamento ematologico al cranio e si trova in stato di coma farmacologico”. Da una recente Tac “si riscontra che l’ematoma è stato completamente rimosso. Oggi il paziente verrà sottoposto a valutazione neurologica”. La prognosi resta riservata. Un’inchiesta è stata aperta dalla Procura di Caltagirone.

fonte: ansa