Un morto e sette feriti sulla provinciale Trapani-San Vito. Grave incidente anche a Marsala

Ancora sangue sulle strade siciliane. L’ennesimo incidente stradale, mortale, si è verificato lunedì pomeriggio, intorno alle 18.30, sulla strada provinciale 18 Trapani-San Vito, all’altezza di Rio Forgia (zona Valderice). Lo scontro tra due automobili, una Fiat Palio e una Fiat Panda, ha provocato un morto e sette feriti, due dei quali verserebbero in gravi condizioni. La vittima, il conducente della Panda, si chiamava Pietro Coppola, aveva 73 anni ed era di Valderice. Sulla vettura, insieme all’uomo viaggiavano la moglie, ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Sant’Antonio Abate, e una coppia di amici. Cinque persone erano a bordo sulla Fiat Palio. Tutti hanno riportato ferite più o meno gravi mentre un bambino che sarebbe rimasto illeso. Secondo una prima ricostruzione una delle due vetture, probabilmente la Panda, proveniente da una stradina laterale, non avrebbe dato la precedenza e si sarebbe immessa sulla statale scontrandosi violentemente con l’altra auto che sopraggiungeva. L’impatto è stato violentissimo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Trapani e le ambulanze del 118. Spetterà ai Carabinieri della stazione di Valderice, che hanno effettuato i rilevamenti, far luce sulla dinamica dell’incidente.

 

Un altro grave incidente si è verificato nella notte tra domenica e lunedì a Marsala. Intorno alle 2.30, all’incrocio tra via Lipari e via Mario Gandolfo, due auto si sono scontrate provocando sette feriti. L’impatto è avvenuto tra una Fiat Panda, sulla quale viaggiavano quattro donne, e un’Audi condotta da una 23enne e sulla quale si trovavano altre due persone. Gli uomini  del 118 immediatamente allertati sono intervenuti sul posto per soccorrere e trasportare i feriti nel vicino ospedale di Marsala. Si è reso necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco: una delle donne che viaggiava a bordo della Panda era rimasta incastrata tra le lamiere dell’auto accartocciata. Una volta liberata, la signora, è stata trasportata al Pronto Soccorso del “Paolo Borsellino”. Due persone sono state operate d’urgenza, un’altra, in gravi condizioni, sarebbe stata trasferita in uno dei nosocomi palermitani.  I rilevamenti sono stati effettuati dai Carabinieri. Spetta ai militari chiarire la dinamica dell’incidente.