mercoledì, Giugno 29, 2022
HomeEventiL'Arabafenice, martedi su Monte Bonifato Grazia di Michele tra musica e narrazione

L’Arabafenice, martedi su Monte Bonifato Grazia di Michele tra musica e narrazione

Una maestra della canzone d’autore italiana per la serata conclusiva de L’Arabafenice 2016. La popolare cantautrice Grazia Di Michele, da molte stagioni docente nella scuola del programma televisivo Amici, sarà martedì (6 settembre) alle 19.30 sulla terrazza del ristorante La Funtanazza, nella riserva naturale Bosco d’Alcamo in cima al monte Bonifato, per la conversazione-performance conclusiva della rassegna ideata e diretta da Giuseppe Cutino.

Carriera trentennale alle spalle, con una quindicina di album pubblicati e collaborazioni con grandi nomi della musica tra cui Randy Crawford, Toquinho, Pierangelo Bertoli e Rossana Casale, Grazia Di Michele è tra le voci più apprezzate del cantautorato italiano d’ispirazione pop-folk. Lungo il suo percorso artistico anche quattro partecipazioni al Festival di Sanremo. Da alcuni anni ha intensificato l’attività didattica, insegnando anche all’Università della Musica di Roma.

A dialogare con lei sarà l’amica Elena Sacco, pubblicitaria per importanti multinazionali fino alla decisione di girare il mondo in barca a vela con marito e figli piccoli al seguito, un viaggio durato sette anni e raccontato poi nel libro “Siamo liberi” (2015, ed. Chiarelettere).

“Il suono della vita” è il titolo dell’incontro: dalle canzoni dell’una e dal diario di viaggio dell’altra, il racconto di due percorsi di vita accomunati dalla voglia di scoprire e conoscere.

L’ingresso alla serata è libero con consumazione obbligatoria (aperitivo). Info e prenotazioni chiamando ai numeri 0924.202626 e 328.9890361 oppure scrivendo a info@boscoalcamo.it.

Allestita fino a martedì anche la mostra di Luca Crivello, Sergio Cardillo e Simone Stuto, i cui dipinti rileggono la simbologia dell’iconografia sacra in chiave attuale, a voler testimoniare come la contemporaneità rinasca continuamente dalla tradizione. Il curatore è Leonardo Di Franco.

Anche quest’anno L’Arabafenice ha riproposto l’accostamento cultura-natura-cibo nello scenario della riserva Bosco d’Alcamo gestita dall’associazione Vivilbosco, un’oasi naturalistica dove è possibile, fra l’altro, cimentarsi nei percorsi acrobatici del parco avventura o praticare sport come la mountain bike, il trekking, orienteering e il nordic walking.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments