Solidarietà: i marsalesi donano mille euro ai figli del Maresciallo Mirarchi

Don Francesco Fiorino, direttore dell’Opera religiosa “Monsignore Gioacchino Di Leo”, ha consegnato 1000 euro alla famiglia di Silvio Mirarchi, il maresciallo dei Carabinieri ucciso lo scorso 31 maggio a Marsala mentre stava effettuando un sopralluogo in una piantagione di marijuana. I due assegni circolari di 500 destinati a sostenere gli studi dei figli del militare assassinato, si sommano ad altre precedenti donazioni (3600 euro). Si tratta di piccoli gesti di solidarietà che rappresentano un grande aiuto per la sfortunata famiglia privata prematuramente dell’affetto di un padre e di un marito.

“E’ bello vedere come ancora altri singoli cittadini e appartenenti all’Arma dei Carabinieri si mostrino veramente solidali – ha affermato Don Fiorino -E’ una piccola porzione, ma significativa, di quello che è lo “Stato-Comunità”. La Signora Antonella Pizzo, moglie del maresciallo ucciso, ringrazia ancora a nome suo e dei suoi figli, quanti hanno voluto offrire anche “un fiore” per la loro crescita culturale