Al culmine di una violenta lite accoltella il padre e il fratello. Arrestato per tentato omicidio

Litiga furiosamente con il padre e il fratello, poi estrae un coltello e ferisce entrambi all’addome. È successo ieri sera in piazza del Popolo a Palagonia davanti allo sguardo stupito di alcuni presenti che hanno immediatamente allertato i carabinieri.  Con l’accusa di tentato omicidio gli uomini dell’Arma hanno arrestato Sebastiano Maggiore, di 41 anni. Ieri sera l’uomo aveva raggiunto il padre, 61 anni, e il fratello 25enne, che si trovavano seduti in un bar in piazza. Dopo aver litigato e minacciato i familiari, Sebastiano Maggiori ha estratto un coltello e ha colpito all’addome il padre. Nel tentativo di difendere il genitore, il fratello 25enne ha colpito l’aggressore con una sedia. Invece che desistere Sebastiano Maggiori  ha colpito a coltellate anche il fratello e ha poi tentato la fuga. Entrambi i feriti sono stati trasferiti d’urgenza in ospedale. I due sono stati operati e sono tutt’ora ricoverati in prognosi riservata. Il 41enne sarebbe stato fermato dai Carabinieri mentre tentava di allontanarsi dal luogo dell’aggressione, con in tasca ancora il coltello. Sebastiano Maggiori, dopo aver ricevuto brevi cure per delle ferite al volto, è stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone con l’accusa di tentato omicidio.