Palermo sotto assedio: assalti, rapine, aggressioni. Paura tra gli abitanti

Palermo sotto assedio. Rapine ai negozianti, assalto a furgoni, aggressioni ai turisti. In poche ore nel capoluogo siciliano sono stati registrati una serie di eventi criminali che hanno fatto crescere la paura tra abitanti, commercianti e visitatori.

In alcuni casi i delinquenti sono stati individuati e arrestati, altri episodi restano al momento impuniti. Per esempio la polizia è riuscita a bloccare due componenti di un commando che ieri mattina ha creato il panico in centro città.

Avevano organizzato l’assalto nei minimi dettagli, ma qualcosa è andato storto. Una banda di malviventi, composta da almeno sei rapinatori, ha tentato di mettere a segno un colpo ai danni di un furgone che trasportava sigarette per un valore di oltre 250 mila euro. L’idea era quella di assaltare il mezzo poco prima che il carico fosse consegnato al titolare di una tabaccheria in piazza Ingastone, nei pressi della Zisa, a Palermo. I rapinatori sono giunti sul luogo dell’agguato poco dopo le nove di ieri a bordo di tre ciclomotori e di un furgone. Armati fino ai denti hanno accerchiato mezzo carico di sigarette e hanno costretto i metronotte che lo scortavano a salire a bordo, poi sono fuggiti. Una fuga che però, almeno per due di loro, non è durata a lungo. Alcune volanti della polizia impegnate in zona per operazioni di controllo una volta ricevuto l’allarme si sono subito messi all’inseguimento dei banditi. Due di loro Giuseppe Rizzuto, 30 anni e Angelo Olivieri, 27, sono stati fermati in corso Alberto Amedeo.  Gli altri quattro, abbandonati i mezzi sono riusciti a scappare. La refurtiva è stata recuperata, così come anche le armi che i malviventi avevano sequestrato ai metronotte. Gli investigatori sperano di poter risalire agli altri elementi della banda.

Poche ore prima dell’assalto al furgone in piazza Ingastone, un’altra rapina aveva creato panico in città. Presa di mira una enoteca in via Archimede. Alcune persone armate sono entrate nell’esercizio per rubare l’incasso. Il proprietario del negozio che ha reagito alla rapina è stato ferito dai malviventi che hanno alla fine portato via circa 70 euro.

Una coppia di turisti francesi è stata invece aggredita in via Lincoln da un giovane che ha tentato di strappare la collana dal collo della donna. I due, che hanno cercato di reagire alla rapina, sono rimasti feriti.