“Una Ragazza per il cinema”: consegnate le fasce talento e spettacolo

Il regista Pupi Avati, presidente di giuria, ha sottoposto ieri pomeriggio ad un provino le 102 finaliste nazionali “Una Ragazza per il cinema”: consegnate le fasce talento e spettacolo, sorridono il Friuli Venezia Giulia e la Campania. Riconoscimenti anche per la Sardegna, il Veneto, il Piemonte e la Sicilia, che vince tre borse di studio. Catania abbraccia le miss, stasera la duplice finale. La XXVIII edizione del concorso di bellezza concepito e promosso in Sicilia presentata ufficialmente stamattina a Viagrande, nella conferenza stampa ospite al Grand Hotel ‘Villa Itria’, alla presenza dei patron nazionali Antonio Lo Presti e Daniela Eramo. Tantissime le fasce ancora in palio, istituzionali e degli sponsor. Pure chi non si trova fisicamente in Sicilia avrà la ghiotta opportunità di assistere alla serata della proclamazione della nuova Ragazza per il cinema grazie alla confermata diretta streaming della finale nazionale, riproposta sul sito ufficiale da parte della Pvk, Produzione Video Karamella Messina. Domani sera sarà svelato il raffinato design della nuova corona. “La bellezza salverà il mondo”. Con questa celebre frase estrapolata direttamente dal pensiero antropologico del grande romanziere russo Fiodor Dostoevskij, il patron Antonio Lo Presti ha conferito un ulteriore tocco di ‘teatralità’ alla XXVIII edizione del concorso nazionale di bellezza “Una Ragazza per il cinema” in procinto di entrare nel vivo. Lo ha fatto nelle battute conclusive della conferenza stampa ufficiale di presentazione dell’evento, ospite nella tarda mattinata nella sala Etna al Grand Hotel Villa Itria di Viagrande. Una conferenza stampa che ha salutato, tra gli altri protagonisti, anche la figura di Daniela Eramo, compagna di vita di Antonio Lo Presti e compagna di avventura nel progetto Una Ragazza per il cinema. La patron nazionale ha posto l’accento sulle finalità di questo concorso, legato più alla ricerca ed alla consacrazione delle qualità artistiche in possesso delle aspiranti miss che alla bellezza in senso stretto. Ed Una Ragazza per il cinema ha intanto emesso i primissimi verdetti, in attesa della duplice serata di finale, in programma sempre con inizio alle 21.30, nella splendida location in stile barocco catanese. In tarda serata, conosceremo pertanto il nome della ragazza “bella tra le 102 belle” in rappresentanza di quindici regioni italiane, che immancabilmente prenderà il posto della dolcissima romana Elisa Pepè Sciarria, Una Ragazza per il cinema 2015. Nel frattempo, Una Ragazza per il cinema ha già emesso i primi verdetti, con la consegna delle prime due fasce di rilevanza nazionale, di altri quattro titoli istituzionali e di tre borse di studio del valore di 2000 euro al Cams, College arti e mestieri dello spettacolo. E’ accaduto al culmine di una lunga ma proficua prima serata dedicata al Talento ed allo Spettacolo, magistralmente condotta dallo showman Nisseno (di San Cataldo) nonché direttore artistico del concorso Ernesto Trapanese, collaborato dall’attrice laziale Noemi Guglietta, Ragazza per il cinema 2012. Le due fasce concettualmente più importanti sono finite sulle spalle della friulana Ilaria Di Carmine, proclamata Ragazza Talento e della campana Angelica Fonderico, eletta invece Ragazza Spettacolo, accomunando in modo ideale il Nord ed il Sud del paese. Ilaria Di Carmine, 18 anni, risiede a Rizzolo, frazione di Reana del Rojale, non lontano da Udine, è alta 1,66 metri di altezza, ha capelli ed occhi castani. Si è diplomata da poco, ottenendo la maturità all’Istituto tecnico Commerciale, pratica agonisticamente ginnastica artistica e vorrebbe proseguire nel mondo dello spettacolo. Angelica Fonderico, un metro e sessantotto di vulcanica passione mediterranea, è di Giugliano, nel Napoletano, ha folti capelli ricci di colore nero, mentre gli occhi sono verdi. Diciannovenne, pure lei si è diplomata da poco al Liceo tecnico commerciale turistico di Napoli, ama le lingue, in particolar modo lo spagnolo, ed ambisce a diventare receptionist di crociera. Nel corso della serata dedicata al Talento ed allo Spettacolo sono state assegnate altre quattro fasce cosiddette istituzionali. Il titolo di Ragazza Sorriso è finito in Sardegna, sulle spalle di Alba Asuni, 16 anni, di Dolianova, nel Cagliaritano. La giovanissima sarda, alta 1 metro e sessantacinque, frequenta il liceo Scientifico e come hobby ama la lettura e lo sport. Segno zodiacale Vergine, il suo sogno nel cassetto è quello di fondare un’accademia di spettacolo. Ragazza Simpatia è invece la biondissima veneta Linda Pani, 17 anni, 1,70 di altezza ed occhi cerulei. Nata a Mestre, Linda risiede a Mogliano Veneto, in provincia di Treviso, ma lei stessa ama tuttavia definirsi più veneziana che trevigiana. Pratica da anni ballo contemporaneo e si accinge a frequentare il quarto anno al liceo Linguistico, dove studia inglese, spagnolo e russo. Scendiamo in Sicilia, per la fascia di Ragazza In gambe apposta sul collo della messinese Nina Mafodda, 17 anni, residente a Villafranca Tirrena, 1,74 metri di altezza, capelli ed occhi castani. Nina studia al liceo Scientifico di Spadafora (ME), dove frequenterà il V anno, pratica ginnastica artistica praticamente sin dalla nascita e ambisce in futuro al ruolo di modella per “maison” importanti o fotomodella. Un’altra fascia di un certo rilievo è quella consegnata alla piemontese Rebecca Bonello, proclamata Ragazza Pvk da Giovanni Grasso, patron dell’agenzia messinese Karamella che si occupa anche del service audio-video ad Una Ragazza per il cinema. Con il suo 1,84 metri di altezza, Rebecca è la finalista più alta in assoluto tra le 102 presenti a Viagrande ed a Catania, ha solo 16 anni ed è nata a Chivasso, nel Torinese. Appassionata di cavalli sin dalla più giovane età, la neo Ragazza Pvk è divenuta nel tempo una campionessa di equitazione a livello internazionale, calcando le scene di alcuni concorsi ippici di grande importanza. Il coreografo statunitense Garrison Rochelle, già ad “Amici”, tra gli ospiti più fedeli e di riguardo in questa XXVIII edizione del concorso Una Ragazza per il cinema, ha inoltre voluto attribuire a sorpresa, al culmine della serata “Talento” e “Spettacolo”, tre borse di studio del valore di 2000 euro spendibili in una tra le varie sedi italiane del Cams. I diplomi sono stati consegnati tutti e tre a ragazze siciliane, in particolar modo a Serena Di Pasquale, Ylenia Piazza e Maria Teresa Corso. La prima 20 anni, di Vittoria (RG), 1,70 metri di altezza, capelli neri ed occhi azzurri, coltiva il sogno di diventare attrice così come Ylenia Piazza, 21 anni, di Ribera (AG), 1,69 metri d’altezza, anche lei capelli neri ed occhi chiari e Maria Teresa Corso, 18 anni, originaria di Gela, 1 metro e settantaquattro, capelli rossi ed occhi scuri. Al fine di conoscere meglio le 102 finaliste, il regista e produttore cinematografico bolognese Pupi Avati, giunto nel primo pomeriggio a Viagrande, ha voluto sottoporre in qualità di presidente di giuria tutte le ragazze ad un breve provino, poco prima della partenza alla volta di Catania. Avati (vincitore a vario titolo di tre David di Donatello nella lunghissima carriera ed autore di film di grande impatto quali “Impiegati”, “Regalo di Natale” ed “Il cuore altrove”, tanto per citarne solamente qualcuno), ha accolto con entusiasmo l’invito a presenziare alla manifestazione. A condurre le due serate dedicate alla finale nazionale di Catania, stasera e domani, saranno per l’appunto Riccardo Signoretti ed Emanuela Folliero. Il primo, ormai vera e propria piacevole “habitué” ad “Una Ragazza per il cinema”, è direttore dei settimanali “Nuovo” e “Nuovo Tv”, da anni ormai media partner di gran livello del concorso di bellezza siciliano ed autentico punto di riferimento per il “gossip” nazionale. Emanuela Folliero, già citata sopra, è ricordata tra le annunciatrici televisive più eleganti e raffinate, in qualità di “storico” volto di Mediaset. Nel ricco “cast” di ospiti, oltre alle presenze fisse di Garrison e di Pablo di Gil Cagnè, spiccano inoltre quelle della cantautrice romana Grazia Di Michele (tra i suoi “hit” di maggiore successo figurano “Io e mio padre” e “Le ragazze di Gauguin”, già docente di canto ad “Amici”) e della talentuosa cantante nissena Paola Marotta (anche lei scoperta da “Amici”). Altri artisti certamente presenti alle due serate di finale saranno l’illusionista ‘estremo’ palermitano Christian Carapezza, con il suo “Illusion danger show”, nonché l’attore Massimiliano Cardia, anima pulsante di “Studio cinema”. Confermata la diretta streaming della finale nazionale ospite nel “cuore barocco” di piazza Università a Catania, riproposta sabato sera dalle 21.00 sul sito ufficiale della manifestazione, www.unaragazzaperilcinema.eu, a cura della esperta Pvk, Produzione Video Karamella Messina, che si occuperà delle riprese video integrali dell’evento per la regia di Antonio Grasso. Alla finale nazionale de Una Ragazza per il cinema sarà pure dedicato uno spazio prossimamente sull’emittente La5, di Mediaset, curato dallo ‘storico’ volto dell’emittente meneghina Emanuela Folliero, pure lei presente stasera e domani sul palco della finale nazionale del concorso di bellezza siciliano che ha contribuito a lanciare, tra le altre, nel passato e più nel presente, Valeria Marini e Giusy Buscemi. Ulteriori informazioni ed altre curiosità sulla finale nazionale del XXVIII Concorso di bellezza “Una Ragazza per il cinema” potranno essere facilmente reperite in qualsiasi momento da addetti ai lavori e semplici appassionati, anche di motori, sul sito internet ufficiale: www.unaragazzaperilcinema.eu, sull’altro sito internet predisposto: www.scuderiatargaflorio.it o, per coloro i quali lo desiderassero, anche su Facebook, all’indirizzo: www.facebook.com/Una Ragazza per il Cinema . Ed ancora su Twitter, all’indirizzo: @FlavioLipani. Infine su Linkedin, al medesimo account.