Marsala. Dopo mesi di lavoro riapre la piscina comunale. L’assessore regionale Barbagallo all’inaugurazione

Riapre, quasi un anno e mezzo dopo la chiusura, la piscina comunale di Marsala.  La struttura, chiusa dalla scorso maggio, è stata sottoposta a lunghi lavori di rinnovamento che hanno riguardato l’impianto antincendio, del riciclo dell’acqua, bagni, spogliatoi e la stessa vasca, che riferisce il Comune, rovinato da una cattiva manutenzione. Numerose le attività in calendario per grandi e bambini: scuole di nuoto e pallanuoto, syncro e scuola “salvamento”, nuoto libero e “guidato”, acquafitness, l’hydrobike e l’acquasoft per adulti e bambini, cui si aggiungono l’attività “motoria riabilitativa” e la “ginnastica per gestanti.

Per quanto riguarda i lavori di “rinnovamento” l’Amministrazione riferisce che la sostituzione del telo  si è resa necessaria “per cattiva manutenzione”. Bene, resta da capire come mai il Dirigente del settore interessato non ha avviato, come sembra, la procedura di recupero delle somme sopportate dal Comune per la sua sostituzione.

Se il danno non è derivato dall’uso ma dalla “gestione della manutenzione” che dovrebbe essere a carico del concessionario, va da se che se non si vuole incorrere in danno erariale la società che ha gestito l’impianto dovrebbe rispondere dei danni.