Palermo. Concussione, corruzione e falso. In manette tre agenti della Polstrada

540

Tre poliziotti della Polstrada sono stati arrestati con l’accusa di corruzione, concussione e falso. Per mesi gli agenti avrebbero preteso da alcuni imprenditori e commercianti somme di denaro. Le vittime sarebbero state minacciate di subire multe e controlli continui in caso di mancato pagamento. Alcuni di loro avrebbero pertanto deciso di denunciarli. Ne è scaturita un’inchiesta della sezione reati contro la pubblica amministrazione della Mobile diretta da Silvia Como. L’indagine è stata coordinata dal procuratore aggiunto di Palermo Dino Petralia. I tre sono agli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.