Aeroporto Punta Raisi. Creme illegali e nocive occultate in valigia. Una denuncia

Sequestro di prodotti farmaceutici illegali e nocivi all’Aeroporto Falcone Borsellino di Palermo. La Guardia di Finanza e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno scoperto all’interno di alcuni bagagli che appartenevano a una donna nigeriana, 119 confezioni di creme. I prodotti in questione sono stati esaminati più nel dettaglio: si trattava di creme a base di creme a base di corticosteroidi, utilizzate nei paesi africani ed asiatici per lo schiarimento del colore della pelle. Le creme sequestrate contenevano quantitativi non trascurabili di piombo, cromo, nichel, acido salicinico e perossido di idrogeno, considerati pericolose per la salute (dalle più banali irritazioni cutanee a ben più gravi patologie, tra cui quello di tumori della pelle). Dopo la scoperta e il sequestro effettuato in aeroporto le Fiamme Gialle hanno perquisito anche l’esercizio commerciale di Palermo intestato alla donna. All’interno del negozio sono state ritrovate circa 140 confezioni di creme della stessa specie e oltre 550 cosmetici scaduti o privi di indicazioni minime previste dalla normativa europea e dunque potenzialmente nocivi per i consumatori. La donna è stata denunciata per commercio di medicinali senza autorizzazione e di cosmetici pericolosi per la salute. Tutto il materiale è stato sequestrato.