Da Camporeale alla settimana della moda. Giulia Maenza in passerella con Naomi Campbell

Da Palermo alla settimana della moda di Milano il passo è stato breve per la giovane Giulia Maenza. Per la sedicenne di Camporeale è stato sufficiente appendere le scarpe da ginnastica al chiodo e salire sui tacchi alti. Al resto ci aveva pensato già madre natura: 1.80, bionda, occhi azzurri, fisico asciutto, inconsapevole stoffa da modella. In un attimo Giulia si è trovata a calcare le passerelle della Milano Fashion Week insieme alla Venere Nera Naomi Campbell, a Bella Hadid, a Stella Maxwell. A sceglierla fra decine di altre candidate Donatella Versace, che ha trovato nella giovanissima siciliana (la più giovane della sfilata) le caratteristiche giuste per poter indossare e valorizzare i meravigliosi abiti del celebre marchio di moda. Dopo di lei anche Ermanno Scervino e Dolce & Gabbana le hanno fatto indossare le loro creazioni in passerella.

Ha respirato un clima di familiarità dietro le quinte della Milano Fashion Week; le veterane le hanno riservato consigli mentre Domenico Dolce l’ha sostenuta dicendole “Palermitana, mi raccomando, spacca tutto”. Un sogno, quello vissuto dalla sedicenne, che ha superato brillantemente la prova, nonostante sui tacchi non fosse quasi mai salita.