Calcio. Male il Palermo, Trapani pari al 93′

Renzo Barbera maledetto per i rosanero che alla ottava giornata di campionato non sono riusciti a conquistare nessun punto sul terreno di gioco casalingo. Il posticipo di lunedì contro il Torino si è concluso 4 a 1 per gli ospiti che hanno travolto la squadra di Zamparini. Sono i palermitani a segnare la prima illusoria rete del vantaggio, con Chochev al quinto minuto.  I torinesi ci mettono altri 20 minuti a trovare la prima delle loro quattro reti, ma poi non si fermano più. Al 25’ è Ljajic, autore di una doppietta, a portare la situazione in parità. Lo stesso al 40esimo trova anche il gol del pareggio. Ma prima che l’arbitro mandi tutti negli spogliatoi per i 15 minuti di riposo, Benassi segna la rete del 3 a 1. Nel secondo tempo il Torino trova anche lo spazio, con Baselli, per mettere a segno un poker  che vale tre importantissimi punti.

I piemontesi hanno conquistato a Palermo la prima vittoria in trasferta della stagione e salgono al quarto posto, a 14 punti come Napoli e Lazio, dietro solo a Roma, Milan e Juve. Il Palermo invece non riesce a svegliarsi dal torpore e reste nella zona bassa, bassisima, della classifica.

Anche il Trapani di Serse Cosmi, in Serie B, fatica a ritrovare la grinta dello scorso anno, e vola basso. Troppo. Non riesce a staccarsi dall’ultimo posto in campionato, nonostante il pareggio, in extremis, con la Ternana. Ieri sera al Provinciale i granata hanno infatti agguantato un 2.-2 al 93’ grazie ad un regalo del portiere umbro. Petkovic, su rigore, salva il Trapani da un’altra sconfitta. Prima di lui aveva segnato per il Trapani, al 34’,  Ciaramitaro. La Ternana aveva risposto, nel secondo tempo,  con Avenatti e La Giumina.