Buona l’11esima. Contro il Benevento il Trapani conquista la prima vittoria

Sono state necessarie 11 partite, 5 trasferte, 6 gare casalinghe e quasi 1000 minuti di calcio giocato per conquistare la prima vittoria, ma alla fine il Trapani di Serse Cosmi è riuscito a ottenere tre punti importantissimi. E lo ha fatto davanti al pubblico di casa contro un Benevento, almeno sulla carta più agguerrito (15 punti e settima posizione in classifica). I granata partono subito in attacco e mettono sotto pressione il portiere campano. Dopo 27 minuti di tentativi falliti finalmente Citro trova, di testa, la rete. È il primo gol in campionato per l’attaccante trapanese. Un gol pesantissimo, che vale tre punti e una vittoria che dona speranza. Il vecchio Trapani ritorna in campo, gioca di squadra, non spreca e non lascia spazio agli avversari. Ci sono voluti, infatti, tutti i minuti del primo tempo e circa un quarto d’ora della ripresa per vedere il Benevento sfiorare la porta avversaria. E mentre i campani avevano già effettuato tutti i cambi possibili, Cosmi ha atteso 84 minuti per mettere mano a una formazione che fino a quel momento si era rivelata pressoché perfetta: il primo a uscire è stato Petkovic sostituito da De Cenco.  Al 90esimo, quando mancavano ancora sei minuti di recupero, il marcatore Citro è stato rimpiazzato da Canotto.

Quando dopo 360 secondi di recupero il direttore di gara ha decretato la fine delle ostilità gli oltre 5000 spettatori presenti al Provinciale hanno tirato un sospiro di sollievo e sono ritornati a gioire per la loro squadra. Il Trapani sceso in campo contro il Benevento è un Trapani che ricorda la grinta dei mesi passati. Ora i tifosi, il mister e la società granata si aspettano di vedere in campo, anche domenica contro il Verona, la stessa determinazione. Al Bentegodi, contro la prima in classifica, non sarà una gara facile, ma se questo Trapani vuole sarà possibile continuare a sognare.