Castelvetrano, ruba olive in terreno confiscato alla mafia. Arrestato castelvetranese

Nella mattinata di sabato i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, della Compagnia di Castelvetrano, hanno arrestato in flagranza di reato, il castelvetranese, Giovanni Cangemi, classe ’73. L’uomo, è stato sorpreso all’interno di un fondo confiscato a GRIGOLI Giuseppe – noto imprenditore che, come accertato giudizialmente, curava gli interessi economici del latitante MESSINA DENARO –, in via Partanna, nel bel mezzo di una raccolta di olive “non autorizzata”. Il Cangemi, difatti, aveva già riempito due ceste con quasi 30kg. di olive.

L’indagato è stato ristretto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione della Procura della Repubblica di Marsala.