Marsala, assegnati i premi “Una donna che fa la differenza contro la violenza”

Una partecipata cerimonia, da parte della cittadinanza, quella che ha visto la sala consiliare di Marsala ospitare i premi speciali “una donna che fa la differenza contro la violenza – Sicilia 2016” ,  a tre donne del territorio che si sono distinte nel sociale.

A ricevere il premio state l’ispettrice Domenica De Toma che è stata impegnata, fra le altre attività, all’avvio della stanza arcobaleno presso la Questura di Trapani,  la professoressa Marianna Palermo, fra le prime donne marsalesi impegnate attivamente nella costruzione di una rete di supporto ai bisognosi, ha creato il primo consultorio familiare in città e la giovane Luana Rondinelli, attrice e sceneggiatrice che ha portato in giro per il mondo i suoi lavori nella lotta contro la violenza di genere.

Per l’occasione Maricetta Tirrito, insieme alla dottoressa Anna Giugliano, docente dell’università La Sapienza di Roma, hanno presentato l’esito del corso di formazione, che si è svolto in due fasi a Marsala, con la consegna degli attestati per la preparazione tecnica delle operatrici (avvocatesse, psicologhe, assistenti sociali) che lavorano a sostegno delle donne vittime di violenza. L’esperienza formativa, che risulta essere la prima a Marsala, nasce dalla collaborazione con Annamaria Bonafede, presidente commissione consiliare pari opportunità e si è conclusa in concomitanza alle celebrazioni del 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Le attività e le iniziative sul territorio proseguiranno con interventi nelle scuole volte a coinvolgere i giovani e momenti di aggregazione per sensibilizzare la cittadinanza a questi temi.