PALERMO: sequestro di beni a un commerciante disoccupato

Un milione e mezzo di euro. A tanto ammonta il valore dei beni sequestrati dai carabinieri a Giuseppe Di Marco commerciante palermitano di 51 anni. L’ uomo era stato arrestato durante l’ operazione ” Pedro” perché ritenuto esponente della cosca mafiosa di Porta Nuova. Ufficialmente disoccupato, Giuseppe Di Marco risulta proprietario di beni immobili e soldi accumulati durante la sua carriera criminale. Gli sono stati sequestrati un appartamento a Palermo, tre conti in banca e una villa con piscina ad Altavilla Milicia oltre al 50% della società Fratelli Di Marco snc, attività di vendita al dettaglio di carne e polli alla brace. Nel processo di appello il Di Marco è stato condannato a 9 anni.