TRAPANI: sequestro di beni per 25 milioni di euro all’ imprenditore Ruggirello

Sequestrati all’imprenditore Giuseppe Ruggirello beni per  25 milioni di euro perché ritenuto vicino alla mafia e nello specifico con il capo mandamento di Trapani, V.  Virga. L’ ipotesi di reato per Ruggirello è di intestazione fittizia di beni e il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Trapani sezione Penale e misure di prevenzione il cui presidente è Angelo Pellino. In passato  lo stesso Ruggirello era stato indagato per associazione mafiosa e per i legami appunto con l’ importante famiglia mafiosa dei Virga. L’ indagine è scattata da accertamenti fatti ad una banca , la Credito Cooperativo di Alberobello che è risultata coinvolta nella speculazione edilizia milionaria che  il Ruggirello fece acquisendo un lotto di terreno a Trapani detto ” fondo Alberillo” sito in via Libica nei pressi del passaggio a livello pagandolo circa 850 mila euro. Il terreno era di proprietà della società ” il melograno srl” già sotto sequestro perché riconducibile a Vincenzo Virga. In questo terreno acquistato nel 2004 vennero edificate villette.