Trapani Calcio, l’operazione salvezza passa anche da Fausto Rossi

Per proseguire nell’operazione “si salvi chi può”, il Trapani rinforza il proprio centrocampo. E la società del Presidente Morace lo fa con Fausto Rossi, classe 1990, scuola Juventus e proveniente dalla Pro Vercelli.
Scoperto in occasione del Torneo di Viareggio del 2009 e 2010, disputati col settore giovanile bianconero, per il campionato 2010-2011 si accasa in Serie B al Vicenza, dove in una stagione e mezza realizza 24 presenze. A gennaio 2012, arriva al Brescia dove segna 3 gol in 12 gare e 32 presenze totali l’anno successivo. Nel 2013/2014 la Juventus lo cede al Real Valladolid dove colleziona 31 presenze e una rete realizzata niente meno che al Barcellona. La sua esperienza in Spagna si conclude con 24 partite disputate con la casacca del Cordoba per poi, nel 2015, ritornare in Italia e vestire la maglia della Pro Vercelli dove segna 1 gol in 20 presenze.
Per Rossi, anche 5 presenze tra Italia Under 17 e Under 20. Con la nazionale Under 21 ha disputato 25 gare, segnando anche un gol e ha conquistato la medaglia d’argento all’Europeo di categoria.
«Sono contento di far parte di questa Società – ha dichiarato Fausto Rossi con le sue prime parole in granata – mi hanno accolto tutti molto bene. Ho trovato un buon ambiente e un buon gruppo e ci sono tutti i presupposti per lavorare bene. Dobbiamo riprendere prima possibile a far punti per avvicinarci alla salvezza. Dopo sei mesi, tornare a giocare avrà per me un sapore speciale – ammette il centrocampista – La voglia, da parte mia, è tanta e spero di giocare il più possibile per dare il mio contributo affinché la squadra possa raggiungere l’obiettivo. Mister Calori? E’ un allenatore di grande esperienza, che sa affrontare bene determinate situazioni. E’ normale che tutti noi dovremo seguirlo e dare il massimo negli allenamenti e nelle partite. Tutto per poter raggiungere un traguardo che molti ritengono sia difficile da centrare, ma che io credo sia ancora possibile. Possiamo fare buone cose. Dove posso giocare? – conclude – Mi adatterò a tutte le situazioni di gioco e lo farò nel miglior modo possibile per aiutare la squadra».