Marsala. Antico Mercato… degrado e abusivismo

L’Antico Mercato di Marsala in questi ultimi mesi è diventato l’immagine di una politica incapace e di una amministrazione distratta malgrado la struttura sia addossata al “palazzo municipale”.Una struttura che le guide turistiche indicano, ai pochi turisti di passaggio che si avventurano a Marsala, come una delle cose da vedere.
E da vedere l’Antico Mercato ne ha tante.
La prima cosa che lo sventurato turista vede è la condizione di degrado e di mancanza di igiene specie all’ingresso da parte di Piazza del Popolo dove giornalmente, in barba ad ogni regola del commercio che prescrive “autorizzazione alla vendita” e soprattutto “certificato di provenienza” del pescato posto in vendita, ambulanti, per lo più abusivi, mostrano la propria merce di dubbia provenienza, in ceste di fortuna.
In una situazione di vergognosa mancanza di igiene e salubrità dell’area in uso agli abusivi e delle condizioni in cui viene esposta la merce, e in assenza totale di controlli da parte della locale Polizia Municipale, avventori comprano il pesce incuranti dei problemi igienici, sanitari e … fiscali.
A questo si aggiunge la precarietà igienica complessiva della struttura considerato che le reti di protezione sul tetto sono piene di polveri che ovviamente cadono sul pesce esposto negli stalli ufficiali.
I tendaggi sono divelti e si trovano in questa vergognosa situazione di degrado da almeno 2 anni senza che nessuno, malgrado la questione sia stata riportata spessissimo sui giornali, è mai intervenuto.
Il quadro generale appare deprimente e si nota in modo disarmante l’assenza delle istituzioni, in primo luogo il settore “annona” della Polizia Municipale, poi dell’ASP per carenza di igiene, e quindi l’Amministrazione per il degrado in cui si trova la struttura.
Si dice che non ci sono soldi. Sarà, però per balli e balletti i soldi sembra si siano trovati !
E poi, l’annona e il servizio di igiene pubblico dov’è ?