Mazara, qualcosa si muove in chiave escavazione porto canale

Domani mattina a Mazara del Vallo arriverà Giuseppe Micali, il titolare della ditta ECOL 2000 di Messina vincitrice della gara di appalto per il primo stralcio dei lavori di escavazione del porto canale.
Si tratterà di un sopralluogo da effettuare insieme ai rappresentanti del Coordinamento Territoriale Filiera Ittica Mazara (Confederazione Imprese Pesca-Federpesca, Distretto   Produttivo   della Pesca, Co.Ge.P.a.  Mazara, Federazione Imprese Pesca Mediterranea-Coldiretti, Fiume Mazaro-UNCI  Pesca, O.P. Il Gambero e la Triglia del Canale, FAI-CISL, FLAI-CGIL,  UILA-UIL) finalizzato a stabilire le modalità dell’intervento di escavazione.
Il tutto dopo che la Filiera mazarese aveva ancora una volta manifestato il proprio malumore per la situazione in essere e proclamato lo stato di agitazione senza esclusione di azioni clamorose per la riaffermazione della dignità dei principali addetti a questa attività.
Che sia la volta buona per far rivedere uno spiraglio di luce ad un corso d’acqua che luce non vede da 40 anni?