Rottomazione cartelle: anche Marsala si adegua alla normativa nazionale

Il decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2017 prevede agevolazioni per chi non ha provveduto al pagamento dei tributi. Le tasse inevase potranno essere versate senza interessi di mora, senza sanzioni e senza somme aggiuntive, dilazionandole in rate. Saranno applicati soltanto gli interessi sulla quota rateizzata a decorrere dal 1°Agosto del 2017. Le tasse non pagate e prese in considerazione sono quelle che vanno dal periodo compreso fra il 1° Gennaio e il 31 Dicembre 2016. Il 70% della somma deve essere versato entro l’ anno 2017 e il restante 30%  entro il 2018. Le rate possono essere un massimo di tre nel 2017 e due nel 2018. il debitore entro il 31 Marzo del 2017 dovrà presentare la domanda per la rateizzazione rispettando le modalità e in conformità della modulistica già pubblicata sul sito di Equitalia e indicare il numero di rate che intende stipulare per estinguere il debito. Le amministrazioni locali che hanno già applicato questo decreto facoltativo sono molte e Marsala è fra queste. Saranno convocati nelle date del 26 Gennaio e del 30 dello stesse mese, due sedute del consiglio comunale di Marsala nelle quali sarà data esecutività a questo decreto comunemente noto come ” rottamazione delle cartelle”. E’ un modo per fare cassa e rimpinguare le magre risorse dei comuni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.