Musumeci all’attacco del “cerchio magico” dopo le accuse mossogli dalla procura di Catania

Nello Musumeci

Nella conferenza stampa di stamattina a Catania, il parlamentare Nello Musumeci si è difeso ed ha attaccato il cosiddetto ” cerchio magico” di Crocetta, cioè ” quel blocco di potere che vuole sopravvivere anche dopo le elezioni che ci saranno ad Ottobre, una vera e propria mafia dell’antimafia, un pericoloso sistema di potere che intendo estirpare se i siciliani ci daranno questa responsabilità”. Toni accesi dunque nelle parole di Musumeci nei confronti di quello che ritiene un attacco per destabilizzare la sua persona e impedirgli di concorrere alla carica di governatore nelle prossime elezioni siciliane. E’ di appena ieri la notizia infatti ( leggi tutto)che la procura di Catania sta indagando su di lui e su D’Asero e Nicotra in merito a dei favori che avrebbero ricevuto, (agevolazioni sopratutto) da parte di qualche impiegato di Riscossione Sicilia che avrebbe addirittura impedito anche qualche pignoramento destinato ai tre politici. I tre infatti risulterebbero inadempienti nei confronti dell’ufficio tributi siciliano. Sul suo ruolo di presidente della Commissione Antimafia, il deputato siciliano è stato molto chiaro: «ho chiesto al presidente Ardizzone di consentirmi un intervento alla prima seduta d’aula. Sarà quella la sede in cui esprimerò le mie valutazioni, davanti a tutti i gruppi parlamentari».