Parco Archeologico di Segesta verso l’autonomia gestionale

Primo passo avanti per consentire al Parco Archeologico di Segesta di diventare autonomo. La V commissione cultura all’ARS ha votato favorevolmente un emendamento presentato dall’On. Giovanni Lo Sciuto (NCD). La proposta passerà adesso all’Aula per l’approvazione definitiva. L’Ente Parco di Segesta sarà quindi dotato dello strumento normativo necessario per il funzionamento organizzativo, per la gestione nonché per l’autonomia amministrativa e finanziaria, che permetterà di trattenere le somme riscosse dalla vendita dei biglietti d’ingresso e di tutti quei servizi a pagamento come l’affidamento delle aree per la realizzazione di eventi e manifestazioni varie.

 Le somme incassate che ad oggi confluiscono nel calderone delle casse regionali, attraverso l’apposito servizio di Tesoreria, potranno essere utilizzate per la valorizzazione dei beni archeologici, per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria e per la promozione del territorio. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Calatafimi Segesta,Vito Sciortino. “Riconosco all’On. Lo Sciuto- afferma Sciortino-  il merito di aver seguito sempre con grande attenzione tutte le questioni che riguardano la mia Città e, in particolare, quelle che attengono all’importante sito archeologico di Segesta”.