Catania, pregiudicati rubavano chiavi da auto parcheggiate. Due arrestati

Due noti pregiudicati catanesi, sono stati fermati, dagli agenti del reparto annona della polizia municipale di Catania, in piazza Spedini nel corso dell’attività di controllo del territorio disposta dal sindaco Enzo Bianco di concerto con l’assessore alla Polizia municipale Marco Consoli.
I due malviventi erano stati individuati dagli ispettori di servizio alla centrale operativa mentre si aggiravano furtivamente tra le auto posteggiate nella piazza e, in particolare, uno dei ha aperto il portellone di una vettura, per poi salire nella macchina del complice.

Una volta fermati, sono stati entrambi condotti nella sezione di polizia giudiziaria del Comando e identificati. Si trattava di pregiudicati noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.
La perquisizione ha portato al ritrovamento di cinque mazzi di chiavi e un dispositivo elettronico usato per disattivare la chiusura degli sportelli delle auto. Così facendo i ladri hanno la possibilità di accedere all’interno della vettura per rubare, tra l’altro, anche le chiavi dell’appartamento del malcapitato che sarà presumibilmente svaligiato.
Dopo gli accertamenti di rito, uno dei due uomini è stato arrestato, in quanto già sorvegliato speciale, e condotto nel carcere di piazza Lanza, mentre l’altro è stato posto agli arresti domiciliari.
I cinque mazzi di chiavi sono custoditi nella sezione di polizia giudiziaria della Municipale, in piazza Spedini, dove è possibile recuperarli.
Sempre lo scorso fine settimana, nelle ore notturne, il reparto Annona e sicurezza urbana nel corso di un’altra operazione nelle zone di viale Mario Rapisardi e piazza Carlo Alberto ha rimosso vari supporti per la vendita abusiva. In particolare, quarantacinque carrozzine in cattivo stato anche igienico-sanitario sono state sequestrate e distrutte mentre otto tavoli di vendita, che erano stati legati con catene anche ai pali della segnaletica, sono stati portati nella depositeria della Polizia municipale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.