giovedì, Aprile 25, 2024
HomeNewsErice. Quattro beni dell’ex Provincia al Comune. Tranchida: “Facciamo poker!”

Erice. Quattro beni dell’ex Provincia al Comune. Tranchida: “Facciamo poker!”

L’Ostello della Gioventù, il Giardino degli Aromi, la Chiesa di Sant’Ippolito e l’antico fondo Raganzili,nei pressi dell’attuale Cittadella della Salute, di proprietà del Libero Consorzio Comunale,  ex Provincia Regionale di Trapani, andranno in comodato d’uso ventennale al Comune di Erice. Lo ha annunciato il sindaco Giacomo Tranchida nel corso di un incontro con i giornalisti. Il Comune si impegna ad assumere l’onere della manutenzione ordinaria e  straordinaria delle aree e degli immobili interessati, oltre al pagamento di tutte le spese necessarie per il normale funzionamento degli stessi, compresi quelli relativi al riscaldamento, all’utenza, IMU e TARI, se ed in quanto dovute, e comunque di tutte le tasse sull’immobile ed ai suoi usi, esprimendo in tal modo l’impegno di garantire il recupero urbanistico e la valorizzazione della struttura. Il Comune – si legge nel contratto- s’impegna anche a mantenere la destinazione d’uso degli immobili.

Si tratta di beni in cattivo stato di conservazione, come ad esempio la chiesetta campestre, semi-diroccata di Sant’Ippolito-  sui cui grava un vincolo storico-architettonico- risalente al periodo arabo normanno.  Condizioni analoghe quelle dell’Ostello che  è vincolato all’utilizzo per il turismo sociale e giovanile, così come determinato dalla donazione dell’immobile.  Il Sindaco ha già individuato come sfruttare al meglio gli spazi fornendo ulteriori servizi alla comunità ericina.  “E’ un poker di opportunità per Erice e per il territorio – ha dichiarato Giacomo Tranchida-. Il Giardino degli aromi  potrà essere affidato in gestione al Comitato di quartiere Raganzili, mentre nell’area limitrofa alla Cittadella della Salute, tramite  un avviso pubblico, si potrà far nascere un’attività, un bar o un’area giochi attrezzata”. Insomma l’intento è di creare luoghi di aggregazione per gli abitanti di Raganzili e Casa Santa ma anche attività che possano anche generare un po’ di economia. “L’Ostello della Gioventù – ha continuato il Sindaco-dovrà essere rimesso a sistema, anche ricercando interventi privati che vogliano fare ostello e ricettività; in alternativa, abbiamo già una mezza intesa con l’Agenzia del Demanio, per un intervento pubblico”.  La chiesa di Sant’Ippolito invece sarà inserita nel percorso di Erice trekking tourism, il progetto che unisce le escursioni in montagna con l’arte e le tradizioni storiche;  mentre  l’area  a verde all’interno del perimetro della Cittadella della Salute, sarà riqualificata per consentire ai giovani e alle famiglie di fare sport e stare all’aria aperta con i bambini.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

ULTIME NEWS