lunedì, Aprile 22, 2024
HomeSocietàJanus River, l'ottantenne che gira il mondo in bicicletta, a Favignana

Janus River, l’ottantenne che gira il mondo in bicicletta, a Favignana

Ha fatto tappa a Favignana l’80enne Janus River, di origini russo-polacche, che da 16 anni ininterrotti gira il mondo in sella alla sua bicicletta. Lunghi viaggi in cui ha toccato ben 150 Paesi e percorso oltre 250 mila chilometri. La sua è un’impresa da sogno che spera di completare toccando tutti i 5 continenti per effettuare il giro del mondo. Negli ultimi 4 anni ha attraversato la Russia, poi il programma prevedeva Australia, Sud America e infine Italia. Ai Comuni di passaggio chiede solo un pranzo: un primo, insalata e un quarto di vino. Janus durante i suoi viaggi fa visita anche alle scuole per raccontare questa sua esperienza di vita e ha fatto così anche a Favignana, dove ha raccontato ai ragazzi della scuola elementare la sua esistenza pervasa dalla “folle” voglia di avventura, che è iniziata a 64 anni e che lo ha portato a non dormire più in un letto proprio da 16 anni. Gli alunni, incuriositi, gli hanno rivolto diverse domande. Finora, infatti, Janus River ha pernottato anche in castelli e cimiteri in un sacco a pelo. Pochi spiccioli in tasca, poco meno di 5 euro e un fardello che non supera i 30 chili, costituiscono il suo patrimonio.

A Favignana è arrivato da Marsala, dove ha fatto tappa giovedì. E proprio nella maggiore delle Egadi, considerata l’isola più ciclabile del Mediterraneo, con i suoi 33 km di perimetro da percorrere in bicicletta, potrà scoprire scorci indimenticabili. Sull’isola ha incontrato l’assessore Tiziana Torrente e il sindaco, Giuseppe Pagoto con cui ha visitato l’ex Stabilimento Florio, da cui è rimasto affascinato. Nel pomeriggio si è spostato a Marettimo e a a Levanzo. Janus River – che ha rivolto un ringraziamento particolare alla Liberty Lines, per avergli consentito di imbarcare la bicicletta da cui non si separa mai – è partito da Roma il 1° Gennaio 2000 e intende concludere il suo Giro del Mondo a Pechino nel 2027. A coordinare le varie accoglienze nei Comuni visitati da Janus e a razionalizzarne l’itinerario è stato l’avvocato Diego Maggio, Dirigente del Libero Consorzio di Trapani.

Articoli Correlati

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

ULTIME NEWS