Castellammare, volantinaggio selvaggio, multe da 25 a 100 euro

L’Ordinanza del sindaco Nicolò Coppola contro l’abbandono indiscriminato di volantini per le strade e l’affissione di manifesti in spazi non consentiti, non lascia spazio a equivoci, anzi è un inasprimento di quanto già stabilito precedentemente. Il divieto riguarda la diffusione di volantini, opuscoli, manifesti, o altro materiale pubblicitario, sotto le porte di accesso, nei portoni e negli androni delle abitazioni private, sul parabrezza o sul lunotto delle autovetture e su tutti i tipi di veicoli; vietato anche distribuire volantini buoni-sconto, biglietti omaggio e simili ai conducenti o ai passeggeri dei veicoli in movimento in prossimità degli incroci. Non è vietata invece la distribuzione di depliant commerciali “porta a porta” cioè il deposito nella cassetta della posta dei residenti e condomini. «Abbiamo previsto sanzioni più dure e maggiori controlli poiché non è più tollerabile che per le strade della città vengano abbandonati volantini in enorme quantità, come sui portoni e sui parabrezza delle auto. Il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di volantini a scopo pubblicitario è in costante aumento e l’accumulo crea non solo rifiuti ma perfino l’occlusione delle caditoie. Occorre mantenere il decoro urbano e salvaguardare l’igiene pubblica tramite la regolamentazione dell’attività di distribuzione di depliant e volantini e vietare l’affissione di manifesti nel centro storico. Per raccogliere i fogli di carta distribuiti in continuazione il Comune è costretto ad affrontare spese non indifferenti impiegando uomini, mezzi e risorse finanziarie.

In occasione di manifestazioni politiche, sindacali, religiose, celebrative, potranno essere distribuiti volantini nell’ambito delle manifestazioni autorizzate su aree pubbliche. Per i trasgressori sono previste multe salate: per le aziende e le ditte committenti le sanzioni vanno da 50 a 500 euro con l’obbligo del ripristino dello stato dei luoghi, per la società distributrice ed il personale che diffonde volantini, opuscoli pubblicitari o affigge manifesti, le sanzioni partono da 25 e arrivano a 150 euro.