Marsala, la V F del “Garibaldi” si riunisce dopo 25 anni

Venticinque anni dopo. Come se non fosse trascorso neanche un giorno. Si è riunita con questo clima di armonia e voglia di condividere i ricordi dei lunghi e bei momenti vissuti durante gli anni scolastici, ieri sera, la 5^ F dell’Istituto Tecnico Commerciale “Garibaldi” di Marsala, che ha conseguito il diploma nell’estate del 1992. Una serata voluta per rivivere le emozioni della classe, assaporate ancor di più a distanza di tanti anni nel corso dei quali ciascuno dei componenti ha costruito il proprio futuro, dedicandosi alla professione scelta, agli affetti personali e anche alla routine che la vita, inevitabilmente, impone a ciascuno. Abbracci, risate, racconti e un minuto di profonda commozione durante il brindisi iniziale dedicato alla memoria di Loredana Bonafede, una compagna assente, perché tragicamente scomparsa in seguito a un incidente stradale verificatosi sull’autostrada Palermo-Trapani, tra Segesta e Fulgatore, nell’aprile del 2007.

Una serata magica, capace di riportare indietro nel tempo ciascuno dei presenti, che hanno scelto di ritrovarsi proprio nel segno della forte amicizia condivisa durante il percorso scolastico. E, al termine, tra un buon bicchiere di vino, la pizza e la torta finale creata appositamente per l’evento, con l’obiettivo di ripercorrere i più bei momenti di quell’esperienza formativa, e coinvolgere anche i pochi assenti che per motivi di lavoro o personali non hanno potuto presenziare, è stata suggellata la promessa di rivedersi entro l’estate.

Questi i componenti della 5^ F, presenti ieri sera:

Antonella Laudicina, Salvatore Anastasi, Thomas Bucaria, Sergio Tumbarello, Daniela Faraci, Giuseppe Sparta, Gianfranco Pavia, Vitanna Gentile, Letizia Pipitone, Monica Chirco, Jana Cardinale, Piero Lentini, Barbara D’Amico, Massimo Mirabile, Francesca Giacalone, Giusy Bosco, Giovanni Bernardone, Antonella Forgia, Giusy Ingardia, Salvatore Morsello e Marisa Marino

Assenti Antonino Lentini, attualmente residente a Imola per motivi di lavoro, e Salvina Alestra e Giovanni Torre per motivi personali.