Primarie del centrodestra, Armao, Attaguile e Musumeci denunciano il disimpegno degli alleati

“Consideriamo molto grave che alcuni partiti, malgrado avessero sottoscritto quella intesa, abbiano deciso all’ultimo momento di tirarsi fuori con bizantinismi e motivazioni disarmanti, mettendo a serio rischio l’unità dell’alleanza.

Gaetano Armao

Ci siamo sempre impegnati in questi mesi a tutelare l’unità di una coalizione che ha il dovere morale di tenersi compatta senza trasformismi per offrire una proposta di sviluppo e rilancio della Sicilia, sconfiggere il malgoverno di Crocetta, del PD e dei suoi alleati e, al contempo, impedire che abbiano successo l’incapacità e la demagogia grillina”.

Angelo Attaguile

I candidati alle primarie del centrodestra usano  parole pesanti e denunciano il sostanziale disimpegno da parte di alcuni alleati, come Saverio Romano e Gianfranco Miccichè  rappresentanti di ” Cantiere popolare” e ” Forza Italia” che nei giorni scorsi hanno fatto un passo indietro nel sostegno alla coalizione. Forza Italia e Cantiere Popolare non presenteranno candidati per le primarie. Gaetano Armao di Movimento Nazionale Siciliano, Angelo Attaguile di Noi con Salvini e Nello Musumeci di Diventerà Bellissima sembrano intenzionati ad andare per la propria strada e hanno raccolto le firme dei siciliani, come previsto dal regolamento, regolarizzando la loro candidatura davanti un notaio.