Petrosino, approvate le nuove tariffe TARI, 100 mila euro risparmiati nel 2017

515

Sono state confermate le aliquote IMU, TASI e IRPEF , sottoscritto l’ Atto di Indirizzo sul Piano Paesaggistico e approvato il primo Piano di Protezione Civile di Petrosino durante il consiglio comunale convocato ieri sera nell’aula consiliare. Prima di cominciare la seduta, il presidente Francesco Zichittella ha espresso solidarietà e sostegno al sindaco Gaspare Giacalone in merito alla lettera di minacce indirizzata al sindaco stesso e alla sua Giunta, esortando a “non lasciarsi intimidire da questi gesti, ma al contrario continuare sulla strada intrapresa da questa Amministrazione Comunale, andando avanti sempre a testa alta”.

La prima parte del Consiglio Comunale è stata incentrata principalmente sulla conferma delle aliquote TASI, IMU e IRPEF, che sono state approvate a maggioranza, con il voto contrario di due consiglieri di opposizione: Andrea Marino e Rosanna Amato. “In questo percorso – ha detto il sindaco Giacalone in risposta all’intervento del consigliere Marino, durante il quale aveva anticipato la sua intenzione di votare in maniera contraria– credo che il ruolo del Consiglio Comunale sia quello di essere partecipativo. L’opposizione deve controllare ed eventualmente proporre azioni risolutive riguardo le questioni in trattazione. Ognuno deve fare la sua parte”. La seduta è continuata con la trattazione delle tariffe TARI per l’anno 2017.  Prima di passare alla votazione, il sindaco ha chiesto la parola per proporre un emendamento sulla diminuzione del costo della TARI, “il punto di arrivo di un percorso – ha detto il Sindaco – durato anni, grazie al quale sono state messe in campo una serie di azioni che ad oggi ci hanno permesso di risparmiare ben 100 mila euro di tasse sui rifiuti. Inoltre, per la prima volta il Comune ha avuto un ritorno economico dalla raccolta differenziata: già nei primi mesi dell’anno stiamo incassando 20 mila euro per la plastica e 10 mila per il cartone. Questa Amministrazione ha sempre lavorato per fare in modo di non aumentare le tasse – conclude il Sindaco -, siamo stati uno dei primi Comuni ad uscire da Belice Ambiente e il tempo ci ha dato ragione, visti i risultati raggiunti ad oggi. Stiamo per raggiungere la quota del 50 per cento di raccolta differenziata e questo è un risultato che voglio condividere con tutti i miei concittadini, a cui chiedo di essere uniti perché la politica a mio avviso è un punto di incontro tra idee e umanità”. L’emendamento è stato approvato all’unanimità così come l’atto in trattazione. La seconda parte del Consiglio Comunale, invece, è cominciata con la trattazione dell’atto di indirizzo alla Giunta Municipale sul Piano Paesaggistico.  In realtà, le criticità del Piano  erano già emerse già nel 2013, quando lo stesso Consiglio comunale petrosileno ha elaborato una serie di osservazioni, già a suo tempo indirizzate alla Soprintendenza, ma che ad oggi non sono state prese in considerazione.

Il consigliere di opposizione Andrea Marino ha ribadito la volontà a ricorrere al TAR: “Non ci sono alternative, il territorio di Petrosino è fortemente penalizzato dal Piano Paesaggistico così come è stato redatto”.  Luca Facciolo, capo-gruppo di “Cambia Petrosino” ha affermato che : “Il Piano Paesaggistico deve essere un valido strumento di tutela e invece, è frutto di un’azione politica, che dimostra una scarsa conoscenza del territorio su cui si vuole intervenire”. Prima di passare alla votazione, il sindaco Giacalone ha chiesto intervenire: “Abbiamo messo sensibilità ed impegno per inviare a suo tempo tutte le osservazioni alla Soprintendenza di Trapani, diversamente da quasi tutti gli altri Comuni. Sono scettico rispetto all’azione politica che si sta portando avanti in sede regionale, stiamo assistendo ad uno spettacolo indegno. Io continuo a credere in una politica fatta di idee e basata su azioni concrete. L’unica azione da intraprendere secondo me sul Piano Paesaggistico è quella di fare ricorso al TAR”. Il sindaco Giacalone ha tenuto a precisare che la gara per la bitumazione delle strade è stata espletata e i lavori sono cominciati e che attualmente si sta procedendo alla realizzazione dei pozzetti di drenaggio lungo le vie principali. Successivamnte si provvederà al ripristino dei cavi di illuminazione mancanti e poi si procederà con la riqualificazione dei quadri elettrici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.