Trapani, musiche “orientaliste” e racconti nella chiesa di Sant’Alberto

Nuovo appuntamento della stagione concertistica degli Amici della Musica di Trapani. Venerdì, alle ore 18.30, presso la Chiesa di Sant’Alberto a Trapani, una conversazione – concerto dal titolo “Divano Musicale Occidentale –Orientale” con Costantino Catena, al pianoforte, e Paolo Scarnecchia, voce narrante, esperto di culture musicali.

Il programma prevede musiche “orientaliste” di Mozart, Saint-Saëns, Beethoven, Liszt ed Elgar. Nel clima conviviale di una conversazione‐concerto, impressioni e racconti di poeti, scrittori e viaggiatori nel Vicino Oriente incorniciano e mettono in risalto le affascinanti composizioni.

GLI AMICI DELLA MUSICA PER LE SCUOLE: Gli Amici della Musica hanno sempre affiancato alle tradizionali attività concertistiche anche un significativo impegno in progetti “educativi” nelle scuole del territorio.

Sabato 8 aprile, alle ore 9.30, il duo Catena – Scarnecchia si trasferirà a Custonaci negli spazi dell’Istituto “Lombardo Radice – Fermi” per un’interessante lezione concerto gratuita rivolta agli studenti delle seconde e delle terze classi della scuola secondaria di primo grado di Custonaci. Saranno presenti all’ evento anche rappresentanti del Comune di Custonaci.


Costantino Catena è stato definito con queste parole sulla rivista Amadeus “Pianista di un tipo ormai raro nella sua generazione, in lui sfolgora anzitutto l’arte del cantare sulla tastiera con invenzioni di fraseggio che ne dimostrano la squisita intelligenza musicale”.  È stato ospite di importanti istituzioni concertistiche in vari paesi europei, in Australia, negli U.S.A., in Russia e in Giappone, tra cui l’Accademia Filarmonica di Bologna, il Kennedy Center e la Georgetown University di Washington e -in Italia  gli Amici del Teatro Regio di Torino, gli Amici della Musica di Trapani. Il musicista vanta anche un’intensa attività discografica, principalmente con l’etichetta giapponese Camerata Tokyo.

 

Paolo Scarnecchia, docente di Storia della Musica nel Conservatorio “Nicola Sala” è stato professore a contratto presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, l’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli, e la Sapienza – Università di Roma, partecipando a convegni e congressi internazionali e tenendo numerose conferenze in Italia e all’estero sulle culture musicali del mondo mediterraneo e in particolare del Vicino Oriente.  Oltre a realizzare numerosi programmi radiofonici per la RAI, e dirigere festival e rassegne internazionali, ha curato il volume Musica e politica (Marsilio 1977), e pubblicato Musica popolare brasiliana (Gamma Libri 1983), La musica in Portogallo (CIDIM 1986), Heitor Villa-Lobos (La Musica 1987), Musica popolare e musica colta-Enciclopedia del Mediterraneo (Jaca Book 2000) (edito anche in spagnolo, francese e arabo), e traduzioni dal portoghese per Bompiani, Gamma Libri e Sellerio. Ha collaborato con numerose riviste e scrive articoli e recensioni per il Giornale della Musica dal 1990.

Il concerto fa parte della 64ª Stagione Concertistica 2017 organizzata dall’Associazione “Amici della Musica” di Trapani con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e con la collaborazione della Fondazione Pasqua 2000, dell’Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione, del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani, del Goethe Institut e dell’Istituto di Cultura Italo Tedesco – Trapani.