Capo granitola, campus marino del Cnr per controllo delle biodiversità

Il presidente del Cnr Massimo Inguscio ha incontrato a Capo Granitola i direttori degli istituti Cnr siciliani presso la sede dell’istituto per l’ambiente marino costiero. Inguscio ha espresso la sua soddisfazione nel constatare l’avanguardia delle ricerche del centro che vanta al suo attivo ricerche di altissimo livello che vanno dal tracciamento delle presenze e degli spostamenti dei pesci e dei cetacei, fino allo studio della biodiversità marina. Il centro si è avvalso anche di bandi europei e di venture capital avendo presentato progetti che hanno vinto superando altri agguerriti concorrenti. Il progetto che si è distinto per validità e interesse è quello che riguarda la cura dei tumori e l’applicazione per il trapianto degli organi e parte dallo studio di alcune specie ittiche locali. Nel centro di Capo Granitola circa 100 studenti di un istituto professionale di Mazara stanno svolgendo un’attività nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro che consente loro di sperimentare la ricerca scientifica e le sue applicazioni pratiche.