Agrigento, Firetto incontra Andrea Camilleri per le celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto ha incontrato nelle ultime ore nella sua abitazione di Porto Empedocle, lo scrittore Andrea Camilleri per coordinare con quest’ultimo (presidente onorario del Comitato nazionale per le celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello) le numerose attività che si stanno svolgendo in Italia e all’estero, in onore del Premio Nobel per la letteratura. In primis la cerimonia ufficiale, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e del ministro della Cultura, Dario Franceschini, che si terrà in contrada Caos di fronte alla casa natale del drammaturgo. Cerimonia che avrà un’appendice anche nella Valle dei templi probabilmente con una diretta televisiva della Rai. La questione che è stata dibattuta, era relativa al tema che Camilleri dovrà affrontare per commemorare il grande drammaturgo. Da più parti gli si chiede di affrontare il rapporto di Pirandello con l’Europa. Un tema questo però già affrontato in passato dallo scrittore Leonardo Sciascia (la figlia Maria Sciascia è componente anch’essa del Comitato d’onore) e quindi si è stabilito che lo scrittore affronterà il tema del rapporto di Luigi Pirandello con Girgenti e Porto Empedocle.