Erice, consegnati i lavori di restauro dell’ex Albergo Igea e del “San Carlo”

Dopo tre anni di stop, potranno ripartire i lavori di riqualificazione di due importanti monumenti del centro storico ericino. Sono stati consegnati alla nuova impresa i lavori di completamento dell’ex Albergo Igea e  del Convento di San Carlo. Entro un anno, gli interventi dovrebbero essere completati e le due strutture riconsegnate alla comunità, dopo un iter piuttosto travagliato. Nel 2014 infatti l’amministrazione giudiziaria sequestrò il cantiere dei lavori di riqualificazione urbana dei due immobili; dopo circa tre anni ed un complicato iter di rescissione di un contratto pubblico, l’affidamento ad una nuova ditta e la ripartenza dei lavori

Il progetto è cofinanziato dalla Regione Sicilia nell’ambito della riqualificazione e realizzazione di alloggi a canone sostenibile per giovani coppie. Per il Convento, previsti la realizzazione di alloggi per studenti e professori, nell’ottica di un rilancio della formazione formativa di qualità, oltre ad aule e servizi. Con la ristrutturazione dell’ex albergo Igea, il Comune punta a ripopolare il borgo medievale offrendo a giovani coppie che volessero trasferirsi in vetta la possibilità di un alloggio ad alta efficienza energetica e a basso costo.
L’assessore al centro storico Gianni Mauro ed il Vice Sindaco Daniela Toscano hanno presenziato alla consegna dei lavori esprimendo soddisfazione « per l’avvio degli interventi di riqualificazione  che, una volta ultimati, potranno da un canto dotare il Comune di alloggi da mettere a bando per affitti calmierati e dall’altro poter offrire all’Istituto Alberghiero, che da quest’anno  è tornato ad Erice, un immobile che accrescerà notevolmente l’offerta formativa e specialistica di un settore, quello gastronomico, motore trainante dello sviluppo turistico dei nostri territori».
Presente anche la Dirigente dell’Alberghiero Pina Mandina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.