Trapani. Furto di rame al dissalatore: un arresto

Con l’accusa di furto aggravato, i carabinieri della Stazione di Paceco hanno arrestato Hazizllari Gazmend, classe 1987,  e denunciato due minorenni.

I tre avevano rubato cavi di rame dal dissalatore di Xitta per rivenderli, probabilmente, al mercato nero per trarne profitto.

Il fatto si è verificato venerdì scorso. Nel corso di un controllo del territorio, i militari hanno notato un’autovettura ferma vicino all’impianto , con tre persone all’esterno dell’abitacolo. Insospettiti, l’hanno raggiunta e hanno proceduto ad un controllo. Notando l’atteggiamento particolarmente nervoso dei tre, uno dei quali indossava dei guanti da lavoro, i militari hanno approfondito il controllo, riscontrando la presenza, a poca distanza dal veicolo, di numerose matasse di cavi di rame, tranciate poco prima dagli stessi e pronte per essere trasportate altrove. In totale, sono stati recuperati circa 200 kg di cavi di rame. I malfattori sono stati accompagnati presso gli uffici della Stazione di Paceco. Il maggiorenne è stato quindi dichiarato in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Trapani. I due minori sono stati invece denunciati a piede libero.