Spaccio di stupefacenti, agrigentino arrestato in Emilia

Un agrigentino di 58 anni, Antonino Grassia è stato arrestato dai carabinieri di Scandiano in provincia di Reggio Emilia, con l’accusa di spaccio di droga del tipo cocaina. Pare che il Grassia, per non destare sospetti, adottasse parecchie precauzioni come ad esempio, cambiare continuamente i luoghi di consegna, prediligendo locali pubblici. La sua attività illecita durava da almeno due anni. Nei suoi confronti il tribunale reggiano, dopo la richiesta del sostituto procuratore Giacomo Forte ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, eseguita dai carabinieri.