Secondo cash mob per Area Attiva: «Supportiamo gli artigiani»

Nuovo appuntamento, a sorpresa, in una piccola attività commerciale. Dopo quella di via Marconi, a Casa Santa, questa volta i componenti di Area Attiva si sono dati appuntamento ad Erice vetta per fare acquisti in una bottega artigiana. L’idea del candidato sindaco Daniela Virgilio è quanto mai chiara: non solo progetti di rilancio economico a lungo raggio ma anche un supporto immediato, concreto e pratico mediante acquisti collettivi nelle realtà locali. «Le attività economiche e gli artigiani- sottolinea- subiscono il mercato delle grandi distribuzioni e quello online; per questo motivo, un’amministrazione comunale deve concorrere ad incentivare l’esportazione su altri mercati proteggendo e valorizzando, allo stesso tempo, le produzioni del nostro territorio».

«Continueremo a rivolgerci agli ericini – continua il candidato sindaco-e a proporci sia come alleati del buon funzionamento dell’esistente ma anche come promotori del nuovo che crea nuove economie con nuovi posti di lavoro».

Daniela Virgilio coglie l’occasione per lanciare un punto importante del suo programma elettorale: «Erice deve diventare “Sicura per Tutti”, una sicurezza a tutto tondo: dagli investitori agli investimenti, dalla vivibilità nelle diverse frazioni al turismo, dell’opportunità – per bambini e anziani – di vivere in sicurezza gli spazi pubblici al superamento dei pericoli legati alla micro criminalità».

«Erice sicura, nel nostro programma- aggiunge- è la base per un concreto sviluppo di molti altri punti: turismo, economia, occupazione, ripopolamento del centro storico anche attraverso un programma di sgravi fiscali e di adeguamento dei servizi al cittadino».

Intanto domani dalle 16,30 alle 19,30, in via Manzoni 44, i cittadini residenti ad Erice potranno sostenere il movimento Area Attiva firmando il modulo di presentazione delle liste.