Maxi incendio alla Sidermetal di Carini, fiamme ancora accese, pericolo diossina

Non è statto ancora domato lo spaventoso incendio divampato alla Sidermetal di Carini ieri pomeriggio. Sette squadre di vigili del fuoco sono in azione coadiuvate dal Nucleo Biologico Chimico e Radiologico per domare le fiamme. Il rischio è di inquinamento prodotto dalla combustione di rifiuti meccanici e industriali. Il Comune di Carini ha messo a disposizione ruspe e autobotti. Il sindaco Giovì Monteleone ha dichiarato che “ieri pomeriggio dei pezzi di gommapiuma si sono incagliati negli ingranaggi. Da qui si è sprigionato il rogo, molto complicato da riuscire a domare. Potrebbero essere state prodotte diossine. Le autorità preposte verificheranno inadempienze o negligenze.