Un trapanese ha suonato con Piovani, su Rai Uno, in ricordo di Falcone e Borsellino

Giovani musicisti crescono e rendono orgogliosa una città per il loro talento, la passione e la serietà, che producono sempre buoni frutti. E’ accaduto ieri sera in occasione del programma che Rai Uno ha trasmesso in diretta per raccontare le stragi di Capaci e via D’Amelio, a 25 anni di distanza dagli attentati in cui morirono Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e le scorte. In molti si sono accorti che a suonare la  batteria nell’Orchestra Sinfonica Giovanile Siciliana, diretta per l’occasione dal grande maestro Nicola Piovani, c’era il trapanese Vito Vultaggio, classe 1994. Un giovane dal volto pulito, cresciuto a pane e musica, che ha studiato percussioni al Conservatorio Scontrino di Trapani; componente, fin da ragazzino, di varie band musicali, ha partecipato a numerosi contest e concorsi  in tutta Italia. Vito Vultaggio si è sempre distinto per il suo talento e la sua preparazione, tanto da essere già Docente di batteria  presso l’Accademia Origami. Fa parte inoltre della Youth Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Tanti i messaggi di congratulazioni e complimenti inviati su facebook a Vito: “Siamo orgogliosi di te”, “Complimenti”, “Grande Maestro”.

L’Orchestra Giovanile Siciliana è nata nel 2016 da una costola  dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, che ha alle spalle ben sessant’anni di storia artistica. E’ composta da 100 strumentisti siciliani selezionati con criteri severissimi.

Una serata, condotta da Fabio Fazio, Pif e Saviano, già di per sé intensa ed emozionante, realizzata ad arte a metà fra la narrazione, la scrittura teatrale e il racconto di cronaca, resa ancora più vibrante dalla musica della colonna sonora del film “La vita è bella”,  suonata, sul ciglio dell’autostrada, a Capaci, da un gruppo di giovani telentuosi, il futuro dal volto pulito della nostra terra, mentre una croma bianca passava andando incontro al proprio destino…

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.