L’alcamese Raspanti eletto vicepresidente Cei per il sud

E’ monsignor Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, il nuovo vicepresidente della Cei per il Sud. Il presule è stato eletto ieri pomeriggio dall’assemblea generale della Conferenza Episcopale Italiana. Raspanti prende il posto del vescovo di Aversa, monsignor Angelo Spinillo, che ha completato il suo mandato quinquennale. Il presule è nato ad Alcamo, il 20 giugno 1959. Dopo gli studi liceali, è entrato nel Seminario diocesano, frequentando quello arcidiocesano di Palermo, conseguendo il Baccellierato in Teologia presso la Facoltà Teologica di Sicilia nel 1982. Ha poi completato gli studi accademici presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma, con il Dottorato in Teologia nel 1990. Ha ricevuto il diaconato il 6 marzo 1982 ed è stato ordinato presbitero il 7 settembre 1982, nella Chiesa Madre di Alcamo, da monsignor Emanuele Romano. E’ stato, tra i vari incarichi, anche Parroco della Chiesa Madre di Erice dal 1995 al 2001; Direttore spirituale del Seminario vescovile di Trapani dal 1998 al 2001 e Vice Preside della Facoltà Teologica di Sicilia dal 1999 al 2002. Il 26 luglio del 2011 è stato nominato dal Papa Benedetto XVI vescovo eletto della diocesi di Acireale e il 1° ottobre successivo, ricevendo l’ordinazione episcopale nella basilica cattedrale, ha preso possesso della diocesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.