Legambiente assegna 5 vele a San Vito Lo Capo

Una riconferma per uno dei borghi marinari più belli al mondo. Anche quest’anno San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, ottiene 5 vele da Legambiente che premia le località che rispondono a determinati requisiti ossia : mare pulito, gestione dei rifiuti e accoglienza turistica. Medesimo riconoscimento anche all’isola di Salina, nel messinese, e a Ustica, nel palermitano. Premiato dunque il mare della Sicilia, che  si classifica al secondo posto dopo quello della Sardegna,  le cui bellezze vengono raccontate all’interno de “Il mare più bello 2017”, la Guida di Legambiente e Touring Club Italiano.

“Un turismo alternativo e sostenibile- ha affermato  Gianfranco Zanna, presidente regionale di Legambiente Sicilia- è la vera sfida per il futuro della nostra isola».

Ecco come vengono  segnalate le località marittime siciliane all’interno della guida nazionale di Legambiente.  Litorale nord trapanese. È un tratto di costa tra i più suggestivi e ricchi dell’intera isola. Incastonata fra il promontorio di Monte Cofano e la riserva dello Zingaro quest’area, guidata sapientemente dalle iniziative del comune di San Vito lo Capo, alterna coste frastagliate, spiagge imponenti e altrettanto maestose falesie a picco sul mare; isola di Ustica: l’isola che può vantare la prima area marina protetta istituita nel nostro Paese; Isola di Salina, grazie alla realizzazione di un progetto per la difesa della costa e il ripascimento della spiaggia a Santa Marina Salina, nel tratto interessato dall’opera oggi è aumentata l’area destinata a spiaggia che ormai era quasi scomparsa a causa delle mareggiate invernali.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.