Tenta di imbarcarsi con oltre 20 chili di droga arrestato maltese

I Finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa, hanno tratto in arresto un
uomo maltese, che trasportava a bordo della propria auto 22 Kg. di droga.
In particolare, lo scorso 28 giugno, durante alcuni controlli effettuati nelle vicinanze del porto di Pozzallo, i finanzieri della locale tenenza hanno fermato e controllato un uomo, di origine maltese, classe ‘68, a bordo di un veicolo con targa inglese, in procinto di raggiungere la banchina per l’imbarco sul catamarano “Jean de la Vallette” diretto a Malta.
Il conducente ha manifestato sin da subito segni evidenti di nervosismo, tremore
delle mani e forte sudorazione, rispondendo ai militari in modo incerto ed evasivo e non fornendo motivazioni convincenti circa le ragioni del viaggio in Italia. Insospettiti, i militari hanno approfondito il controllo, dapprima con due cani antidroga, successivamente visto l’interesse dei cani su alcune parti dell’auto, hanno scortato il veicolo in caserma dove è stato accuratamente ispezionato e sottoposto allo smontaggio di alcune parti. Trovando sotto i sedili posteriori  un vano ricavato tra la carrozzeria e l’abitacolo, che si apriva attraverso l’azionamento di un pulsante che azionava un sistema a sospensione idraulica.
All’interno del vano “doppiofondo”, sono stati rinvenuti 11 panetti di cocaina, già confezionati per un peso complessivo di 13 chili e 11 involucri di plastica contenenti 9 chili di eroina. L’uomo è stato tratto in arresto e trasportato presso la casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’autorità giudiziaria iblea. Il carico di droga avrebbe potuto fruttare ricavi per almeno a 5 milioni di euro. Il sequestro è uno dei più importanti mai operati in provincia di Ragusa.