Anziano aggredito con calci e pugni per parcheggiare nello stallo riservato ai disabili

Un professionista catanese di 50 anni ha parcheggiato nel posto riservato alle autovetture dei disabili ed ha aggredito il settantenne che ne aveva diritto. L’anziano ha reclamato il posto riservato alla sua auto dato che trasportava la moglie affetta da disabilità ma per tutta risposta ha ottenuto pugni al volto e calci all’inguine. Il cinquantenne aveva parcheggiato l’auto e subito dopo è stato richiamato dal clacson dell’autovettura del settantenne. Il professionista non ha gradito il colpetto di clacson e ha tacciato l’anziano di arroganza. Da qui è nata una lite che è scaturita in aggressione. Sono intervenuti alcuni passanti per fermare l’ira del cinquantenne che poi si è allontanato in auto. La vittima è stata colta da malore ed è stata ricoverata al “Cannizzaro” dove gli è stata stilata una prognosi di dieci giorni. L’aggressore è stato individuato dalla polizia e denunciato.