Palermo, sabotati compattatori per raccolta rifiuti a Brancaccio

Sono stati sabotati nuovamente i mezzi per la raccolta dei rifiuti a Palermo. Questa volta sono stati tranciati i cavi delle centraline elettriche di quattro mini compattatori parcheggiati e in attesa della manutenzione all’autoparco di Brancaccio. La RAP, l’azienda che si occupa della raccolta rifiuti ha affermato che i ritardi nella raccolta della spazzatura sono dovuti proprio alla mancanza di questo tipo di mezzi adatti per la città specie nelle viuzze del centro storico. Appena due giorni fa il presidente della Rap, Roberto Dolce, aveva chiesto e ottenuto un intervento straordinario da parte della ditta manutentrice per assicurare nel minor tempo possibile la funzionalità del massimo numero dei mezzi. All’interno di uno dei compattatori è stato trovato un coltello usato per tagliare i cavi. Il sindaco Leoluca Orlando ha affermato che si tratta di un atto gravissimo che danneggia tutta la città non soltanto la RAP e i lavoratori.