Costringeva la moglie a prostituirsi, arrestato marito

immagini di repertorio

Avrebbe costretto la moglie, 37enne e madre dei loro due figli, di 5 e 9 anni, a rubare nei centri commerciale e a prostituirsi nella zona industriale di Catania. Con questa accusa, i carabinieri di Catania hanno arrestato un cittadino rumeno di 50 anni. Le indagini svolte dai militari dell’arma avrebbero accertato che l’uomo costringeva la moglie con minacce e percosse, a prostituirsi, trattenendosi l’80% dell’incasso, lasciando il rimanente 20% alla donna, la quale doveva usarlo per sostenere la famiglia. Le indagini, sono scattate a seguito della denuncia della donna anche lei rumena, stanca delle ripetute lesioni subite negli anni e refertati dagli ospedali di Catania, all’ufficio “fasce deboli” istituito dai carabinieri di Catania. I due bambini, insieme alla madre, sono stati trasferiti in una struttura protetta.