Arrestati topi d’appartamento a Erice. Identificati grazie al RIS di Messina

Francesco Paolo D'Amico

I Carabinieri della Stazione di Erice e del Nucleo Operativo di Trapani hanno arrestato Francesco Paolo D’Amico, 21 anni di origine toscana ma residente ad Trapani e Domenico Mauro, 30 anni, trapanese, entrambi pregiudicati e ora raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare. Per D’Amico è previsto il carcere mentre per Mauro sono stati disposti gli arresti domiciliari. Tale decisione è stata emessa dal Gip del Tribunale di Trapani, Caterina Brignone, su richiesta del Pubblico Ministero titolare delle indagini, Antonio Sgarrella. I militari dell’Arma, nel corso di un’articolata attività investigativa, hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico dei due arrestati. Mauro è ritenuto responsabile di tre furti in abitazione commessi tra maggio e luglio 2015, rispettivamente a Erice Vetta, nella frazione ericina di Pizzolungo e a Buseto Palizzolo. In uno dei due episodi è coinvolto anche D’Amico insieme ad un terzo indagato, denunciato. Gli inquirenti stanno, inoltre, valutando il loro coinvolgimento in altri eventi delittuosi commessi nell’estate  del 2015. Oltre alle testimonianze raccolte nell’immediatezza dei fatti, ad inchiodare i due sono state alcune tracce repertate dai Carabinieri sui luoghi dei delitti ed analizzate dal RIS di Messina. I risultati degli esami di laboratorio hanno permesso di risalire, senza ombra di dubbio, all’identità dei due arrestati.

 

 

Domenico Mauro