Trapani, brucia matasse di fili elettrici: arrestato eritreo

593

Un giovane di 23 anni, di origine eritrea, è stato arrestato questa mattina nei pressi della vecchia tonnara Tipa, sull’arenile del lungomare. E’ stato notato da alcuni bagnanti mentre stava bruciando cavi elettrici con l’intento di ricavarne rame. Il fuoco infatti aveva scatenato una coltre di fumo che non era passata inosservata. I caschi bianchi, intervenuti sul posto,  lo hanno bloccato, nonostante le iniziali resistenze del giovane che è andato in escandescenze, ed  arrestato. L’eritreo, con alle spalle precedenti penali, si trova nella casa circondariale di San Giuliano, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.